Fusilli alla crema di tarassaco e pancetta

Fusilli alla crema di tarassaco e pancetta

I fusilli alla crema di tarassaco “nascono” da una bella passeggiata in campagna durante la quale ho potuto raccogliere un bel po’ di questa verdura. La ricetta è semplice e veloce Continua a leggere

Spigola cotta al sale

Spigola cotta al sale

Ieri sera avevo voglia di cucinare qualcosa di delicato al palato…ho fatto così la spigola cotta al sale.Il metodo di cottura fa si che il pesce rimanga morbido e non unto e grasso di come quando per esempio lo si fa al cartoccio, conservando così un gusto delicato. Continua a leggere

Quiche di verdure

Quiche di verdure

Dopo mesi e mesi d’assenza sono ritornata!!!Niente anno sabbatico ma diciamo che tra una poppata e l’altra,bagnetti e quant’altro il tempo per pubblicare le mie ricette era davvero poco!Oggi vi delizio con una ricetta semplice e gustosa ideale per un bel pic-nic all’aria aperta: la quiche alle verdure e ….non solo perchè in realtà c’è della pancetta.Vediamo insieme come realizzarla… Continua a leggere

Rose rustiche di pizza

Rose rustiche di pizza

Mentre girovagavo fra gli innumerevoli ed interessantissimi post del forum “laconfraternitadellapizza” (non finirò mai di ringraziare tutti gli iscritti grazie ai quali ho scoperto il vero mondo della pizza e simili) mi sono imbattuto in queste rose rustiche di pizza alle quali non ho saputo resistere. Da lì a pochi giorni ho provato a farle. Continua a leggere

Pizza gorgonzola, provola e mortadella

Pizza gorgonzola, provola e mortadella

Altra prova, altra pizza, questa volta con impasto diretto 15 ore di lievitazione, con 60% di idratazione e sempre con lievito madre, ovviamente: Continua a leggere

Linguine integrali con philadelphia, zucchine e pancetta affumicata

Linguine integrali con philadelphia, zucchine e pancetta affumicata

Dopo una settimana passata all’estero un piatto di pasta è quello che ci vuole, se leggero ancora meglio. Questa è una ricetta che abbiamo trovato su un altro blog e che abbiamo voluto modificare leggermente per renderla più “dietetica”, attraverso l’utilizzo delle linguine integrali (in luogo di quelle classiche) e della philadelphia balance. Continua a leggere

Ossobuco

Ossobuco

Per festeggiare la fine di questa estate triste, pensavo di preparare un bell’ossobuco, si si con risotto annesso, avete capito bene.E solo perché sono un purista, altrimenti con i porcini che ci sono quest’anno, si potrebbe fare uno sgarro alla cucina milanese. Continua a leggere

Pescatrice alla crema d’aglio

Pescatrice alla crema d’aglio

Poiché oggi avevamo desiderio di qualcosa di saporito, abbiamo pensato di preparare dei tranci di coda di rospo (o pescatrice) con una besciamella all’aglio.

Taluni storceranno il naso, ma vi garantisco che, se il terrore è generato dall’aglio, sappiate che l’aroma sarà decisamente più delicato di quanto crediate. Continua a leggere

Bocconcini di seitan caramellati e sesamo

Bocconcini di seitan caramellati e sesamo

Quanto tempo è passato dall’ultimo articolo, quanti giorni di dieta abbiamo fatto nel frattempo!!! Però…però…abbiamo avuto modo di scoprire nuovi modi di cucinare e nuovi alimenti a noi sconosciuti fino a qualche tempo fa. Il seitan è uno di questi. Una volta provato non l’abbiamo più lasciato, anche perchè si presta a tante ricette interessanti. I bocconcini di seitan caramellati e sesamo sono un delizioso esempio. Continua a leggere

Pizza napoletana al forno a legna con impasto con 60% d’idratazione e lievito madre

Pizza napoletana al forno a legna con impasto con 60% d’idratazione e lievito madre

E’ passato tanto tempo dall’ultima volta che ho pubblicato qualcosa sulle mie pizze, ma non per questo ho smesso di farle e di provare a migliorarle. E così che, leggendo fra i vari forum e testando quanto appreso e sperimentando qualche idea personale, sono giunto ad un ulteriore passo avanti nella buona riuscita della pizza napoletana. Anche in questo caso ho cotto nel forno a legna ed ho usato il lievito madre, le novità stanno nell’impasto, nella farina utilizzata, nelle percentuali d’acqua e del lievito madre e nel tempo di lievitazione.

Il primo tentativo è stato un mezzo flop, ho usato la planetaria e con questa non sono riuscito ad incordare a sufficienza l’impasto, ottenendo un risultato deludente. La settimana successiva, invece, impastando a mano e per lungo tempo, sono riuscito ad ottenere un impasto fantastico con il 60% di idratazione (col vecchio metodo era il 50%) e usando una quantità di lievito madre pari al 20% della farina. Continua a leggere